F.A.Q. - Canapò

F.A.Q.

Tutto quello che devi sapere sui nostri prodotti.

In questa sezione puoi scoprire in modo semplice e veloce le risposte alle domande più frequenti sui prodotti di Canapò Grow Shop. Se vuoi chiederci maggiori informazioni puoi compilare il form o contattarci a uno dei nostri recapiti nella pagina Contatti, oppure inviarci una mail al seguente indirizzo:info@canapo.it

Domande frequenti

POSSO RISULTARE POSITIVO AD UN TEST ANTIDROGA SE USO PRODOTTI A BASE DI CANAPA INDUSTRIALE (RICCHI DI CBD)?
Sebbene le concentrazioni di composti psicoattivi (THC) presenti nei prodotti di canapa industriale ad alto contenuto di CBD siano irrilevanti, è un argomento che dovreste prendere in seria considerazione se sapete di dover superare un test antidroga (ad es. in ambito lavorativo).

Esiste, infatti, una remota possibilità che alcuni derivati della canapa industriale (non psicoattivi) contengano minime tracce di THC.

Quando si tratta di cannabinoidi non psicoattivi, i test delle urine non dovrebbero risultare positivi ai composti della canapa industriale.
Tuttavia, dosi elevate di CBD usate, perlopiù, per il trattamento di determinate patologie, potrebbero accumulare piccole concentrazioni di metaboliti nelle urine dando luogo a dei falsi positivi in alcuni test antidroga. Solo una più accurata analisi mediante gascromatografia-spettrometria di massa svelerebbe l'errore.

Vi consigliamo di verificare i componenti dei prodotti a base di canapa industriale che si stanno usando (controllando le effettive quantità di CBD e THC) prima di sottoporsi ad un test antidroga.
IL CBD CREA DIPENDENZA?
Secondo quanto affermato in un comunicato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) si legge che "il CBD non crea dipendenza", "non provoca effetti psicoattivi né cardiovascolari" avversi, "non comporta rischi per l’individuo né per la società" ed inoltre, esso possiede "proprietà terapeutiche promettenti".
CHE COS'È IL CBD?
Il CBD (cannabidiolo) è un metabolita non psicoattivo della Cannabis sativa. Il CBD è uno degli oltre 60 cannabinoidi che possono essere estratti da questa pianta. Ha effetti rilassanti, anticonvulsivanti, antidistonici, antiepilettici, antiossidanti, antinfiammatori.

Favorisce il sonno ed è distensivo contro ansia e panico fungendo da integratore per il benessere generale.

Il CBD é legale in molti Paesi tra cui l'Italia.
CANAPA E MARIJUANA, QUALI SONO LE DIFFERENZE?
Canapa e Marijuana sono le diverse definizioni della medesima pianta, esse fanno parte della famiglia botanica delle Cannabaceae (sottoinsieme dell’ordine delle piante Urticales). La distinzione tra canapa e marijuana è quindi solo lessicale poichè da un punto di vista scientifico sono la stessa cosa.

Sarebbe più corretto parlare sempre di canapa, sia quando si intende la variante tessile e industriale, che quando si intende quella psicoattiva. Legalmente, però, vi è una certa differenza.

I due nominativi assumono un'accezione differente per definire i due diversi usi e si utilizzano semplicemente per convenzione: con la parola canapa si intende la varietà di canapa industriale (il cosiddetto "canapone") che si produceva in gran quantità in Emilia Romagna, Piemonte, Campania e nel resto del sud Italia. Le piante e i semi di canapa industriale (legali) certificati e in regola, non vengono prodotti e coltivati solo per la produzione di alimenti (semi, olio, farina), ma anche bio-carburante, carta, cordame, tessuti, cosmetici bio. Anche la bio-edilizia e l'architettura sostenibile fanno un largo uso di canapa.
È LEGALE L'ACQUISTO DI SEMI CONTENENTI THC?
Vi ricordiamo che l'acquisto dei semi ricchi di THC è solo ai fini collezionistici. La legge italiana vieta la coltivazione di marijuana. In Italia si possono coltivare solo varietà di canapa a basso tenore di Thc. Il Thc è un principio attivo che ha effetti psicotropi ed è per questa ragione illegale. Il contenuto nella cannabis o canapa, può variare la sua concentrazione in base alla varietà del seme o alle condizioni ambientali.
Per legge, la canapa a uso agricolo provenire da una varietà compresa nei Registri europei delle sementi. La coltivazione di piante di cannabis derivante da semi non certificati costituisce reato previsto dall’art.73 DPR 309/90.
È LEGALE PIANTARE SEMI CONTENENTI THC?
Assolutamente no. La legge italiana vieta la coltivazione di marijuana. La Legge del 2 dicembre 2016 n. 242 sulla Canapa, per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale (per la canapa industriale), pubblicata sulla GU n.304 del 30-12-2016, ha creato un “cuscinetto” di esenzioni di responsabilità per l’agricoltore nel caso in cui i valori di THC risultino superiori allo 0,2% ma inferiori allo 0,6% (oltre i quali viene considerata sostanza stupefacente).
COS'È IL THC?
Il THC (delta-9-tetraidrocannabinolo) è il principale cannabinoide psicoattivo responsabile di uno stato di alterazione psico-fisica. Alti contenuti di THC potrebbero indurre effetti narcotici. Vi ricordiamo che tutti i nostri prodotti hanno un tenore di THC entro i limiti di legge, come previsto dalla legge n.242/2016.
THC E CBD, QUALI SONO LE DIFFERENZE?
Il THC è il componente psicoattivo della pianta di canapa, mentre il CBD non lo è nella maniera più assoluta. Il THC, infatti, è in grado di indurre il cosiddetto "high" (lo sballo), mentre il CBD no.

Di recente, sono stati condotti diversi studi sui benefici del CBD. È per questo motivo che ultimamente molti coltivatori si stanno interessando alla coltivazione di piante di Cannabis con elevate percentuali di CBD. Vi ricordiamo che tutti i nostri prodotti hanno un tenore di THC inferiore allo 0,2% nel rispetto della legge italiana sugli stupefacenti (DPR 309/90).
CHE USO POSSO FARE DELLA CANAPA CBD (CANNABIS LIGHT)?
Canapò vi ricorda che le nostre infiorescenze di canapa industriale, conformi alla normativa europea 242/2016, sono da intendersi esclusivamente per uso tecnico e/o collezionistico.Le nostre infiorescenze di canapa industriale NON SONO da intendersi PER USO MEDICINALE, da COMBUSTIONE o ALIMENTARE. Tenere lontano dalla portata dei bambini, non adatto alla combustione e non ingerire.
I VOSTRI PRODOTTI SONO TESTATI SUGLI ANIMALI?
Canapò non effettua e non commissiona test sugli animali.
IL CBD È UN MEDICINALE?
Le nostre infiorescenze di canapa industriale NON SONO da intendersi PER USO MEDICINALE. La cannabis light e i prodotti contenti CBD non sono destinati al trattamento, alla cura o alla prevenzione di alcuna malattia. Il distributore, Canapò, non risponde di un uso scorretto dei suoi prodotti.
IL CBD E LA CANNABIS TERAPEUTICA SONO LE STESSA COSA?
Assolutamente no, il CBD e la cannabis terapeutica non sono lo stessa cosa. La cannabis legale light e i prodotti contenti CBD non sono destinati al trattamento, alla cura o alla prevenzione di alcuna malattia. Il distributore, Canapò, non risponde di un uso scorretto dei suoi prodotti.
COSA SONO I TERPENI?
I terpeni sono un gruppo di idrocarburi volatili insaturi presenti nella canapa. I terpeni svolgono un ruolo fondamentale nel CBD poichè ciascuno di essi ha il proprio odore, i propri effetti e benefici.

Spedizioni e Resi

COME SI PRENOTA IL RITIRO PER IL RESO?
Per saperne di più consulta la nostra: Termini e condizioni di vendita.
DEVO PAGARE IL RESO?
No. Il reso è gratuito.
QUALI ARTICOLI POSSO RESTITUIRE?
Per saperne di più consulta i nostri: Termini e condizioni di vendita.
HO PERSO IL MODULO PER EFFETTUARE IL RESO, COME POSSO FARE?
Puoi scaricare gratuitamente il modulo di reso dalla pagina Resi, stamparlo e compilarlo. Dopo aver compilato il modulo effettua una scansione ed invia tutto a: info@canapo.it

Pagamenti

QUALI SONO I PAGAMENTI CHE ACCETTATE?
Per saperne di più consulta la pagina: Modalità di pagamento.

Trattamento dati personali

NORMATIVA SULLA PRIVACY
Per saperne di più consulta la nostra: Policy Privacy
COOKIE DEL SITO
Per saperne di più consulta la nostra: Cookie Policy

Termini e condizioni d'uso

TERMINI E CONDIZIONI
Per saperne di più consulta la nostra pagina: Termini e condizioni di vendita.

HAI PIÙ DI 18 ANNI?

I prodotti del sito Canapo.it sono posti in vendita nel rispetto della L. 242/2016.
I nostri prodotti sono da intendersi solamente per ricerca, uso tecnico o collezionismo. La coltivazione di piante di cannabis derivante da semi non certificati costituisce reato previsto dall’art. 73 DPR 309/90.
Canapò non promuove l'uso di sostanze stupefacenti.
Cliccando su ACCEDI dichiari di essere maggiorenne

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Don`t copy text!
WhatsApp chat